sabato 23 giugno 2012

ART NIGHT VENEZIA E UNESCO 23 GIUGNO 2012

Nell’ambito dell’iniziativa organizzata e promossa da UNESCO Venice Office presso la propria sede di Palazzo Zorzi (Castello 4930, Venezia) sabato 23 giugno 2012, ore 18.00 – 24.00     si svolgerà l’evento     Art Night Venezia 2012 – L’arte libera la notte,       Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua in collaborazione con Università Ca’ Foscari Venezia (Dipartimento di Economia), Veritas e WWF presentano un evento speciale per il calcolo della nostra impronta idrica.   Dalle 18.00 alle 20.30 Dialoghi sull’Impronta Ecologica: il pubblico avrà la possibilità di incontrare Alessandro Galli, responsabile scientifico per il Mediterraneo del Global Footprint Network, ed Eriberto Eulisse, direttore del Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua,  i quali dialogheranno con i presenti, spiegando la teoria dell’Impronta Ecologica (un indicatore utilizzato per valutare il consumo umano di risorse naturali rispetto la capacità della Terra di rigenerarle). Grazie a dei supporti informatici, i visitatori avranno la possibilità di calcolare il proprio impatto sulle risorse del pianeta.     Il tema dell’impronta ecologica legato all’acqua, quello del consumo di acqua “virtuale” connesso alla nostra alimentazione e ai nostri stili di vita, e quello della produzione di rifiuti superflui dovuti al consumo di acqua di bottigliette in PET saranno sviluppati dal Centro Internazionale per la Civiltà dell’Acqua Onlus.     Presso il piano nobile di Palazzo Zorzi, alle ore 18.00, sarà illustrato e discusso  il divertente  calcolatore sull’impronta idrica elaborato da WWF in collaborazione con l’Università della Tuscia: www.improntawwf.it/carrello/ L’interessante progetto promosso dall’Università Ca’ Foscari (Dip. Economia) in collaborazione con Veritas, dal titolo “More Water Less Plastic” sarà invece presentato e discusso dal prof. Carlo Giupponi (lavoro di gruppo degli studenti di Economia dell’Ambiente). Il progetto, teso a promuovere l’uso dell’acqua con bottigliette ricaricabili in città turisticamente frequentate come Venezia, illustra la sostenibilità e la convenienza dell’uso di bottigliette ricaricabili presso il Campus universitario di San Giobbe.     Perché non adottare soluzioni più sostenibili, con benefici evidenti per tutti gli attori (compreso l’ambiente)?     Dalle 21.30 alle 23.00, verrà eseguita in prima assoluta La Sinfonia delle Dolomiti, composta ed eseguita dal chitarrista Alberto Grollo, che sarà accompagnato per l’occasione dal Five Strings Quartet e dal tastierista Piero Brovazzo. Quest’opera celebra la bellezza delle Dolomiti, inserite dal 2010 nella lista UNESCO del Patrimonio Mondiale, cercando di trasmettere, attraverso la sinfonia delle sue note, le emozioni che si vivono assistendo al succedersi delle stagioni nello straordinario panorama dolomitico.     Concluderà la serata un brindisi all’insegna della sostenibilità       Come raggiungere UNESCO Venice Office UNESCO Venice Office ha sede presso Palazzo Zorzi a Venezia (Castello 4930). Il modo più semplice per raggiungere Palazzo Zorzi è prendere il vaporetto n. 1 da Piazzale Roma o dalla Ferrovia, e scendere alla fermata San Zaccaria. Percorrere Calle degli Albanesi, giungendo a Campo San Filippo e Giacomo. Girare a destra e prendere la prima calle a sinistra. Percorrere Calle della Corona e attraversare un ponte. L’ingresso di Palazzo Zorzi è alla fine di Salizada Zorzi, sulla sinistra prima di un altro ponte. Tempo di percorrenza dalla fermata del vaporetto “San Zaccaria” a Palazzo Zorzi: 10 minuti. Per maggiori informazioni: www.unesco.org/venice