lunedì 16 settembre 2013

DISCARICA ABUSIVA DI ETERNIT SUL PIAVE, CACCIA AGLI ECO-CRMINALI


Sembra non esserci pace per il Piave, fiume veneto per eccellenza, memoria storica della Grande Guerra, che in questi anni è stato vessato dai problemi relativi alle cave, alle centrali idroelettriche e alla scarsità di acqua ormai perenne.
Durante l'opera di ripulitura del greto del fiume, è stata scoperta dai volontari una discarica abusiva di cemento ed eternit, quintali di detriti, abbandonati in località Salgareda.
Sul posto è intervenuta la polizia locale che ha recintato l'area in attesa della bonifica: è in corso in queste ore un'indagine per scoprire i responsabili dell'inquinamento.
Ma non solo eternit. Nel corso delle operazioni di pulizia i volontari hanno raccolto almeno una trentina di sacchi con ogni genere di rifiuto: vasche di plastica, metallo e perfino bombole di gas.